Letterature dal Fronte

Associazione culturale

La  prima edizione del premio LETTERATURE DAL FRONTE, si è tenuta a Cassino il 16 marzo del 2006, premiando due illustri scrittori: l’italiano Mario Rigoni Stern e l’ungherese Imre Kertész, premio nobel per la letteratura nel 2002.
Dal 14 al 17 marzo, la città di Cassino è stata teatro di una serie di manifestazioni, che hanno voluto celebrare in particolare la cultura del paese ospite: l’Ungheria.

L’attenzione delle istituzioni ungheresi in Italia , l’Ambasciata e l’Accademia di Ungheria , è stata di grande efficacia ed hanno consentito interessanti proiezioni di film ungheresi, una mostra fotografica dedicata alle “donne del fronte” riferita  agli eventi bellici del 2° conflitto mondiale, un concerto di pianoforte con la pianista ungherese Emése Tokès, nonché la attenta e professionale presenza di un esperto di storia e letteratura ungherese come il prof. Peter Sarkozy. Durante le manifestazioni è stata coinvolta la scuola alberghiera di Cassino che ha preparato una giornata  dedicata alla gastronomia ungherese. Di grande impatto di critica e mediatico è stata la proiezione del film “Senza destino”, uscito in Italia solo qualche settimana prima dell’evento “Premio”.
Nell’opera “Essere senza destino”, Kertész ha raccontato la sua storia di giovanissimo ebreo al tempo del nazismo.
Giorgio Pressburger, autore di libri, di saggi critici , di opere di teatro , nonché traduttore di alcune delle opere di Kertész,   ha dato la chiave di lettura ed ha condotto il dibattito tenutosi in occasione della proiezione del film.

La stretta collaborazione con l’Università degli Studi di Cassino ha consentito interessanti  approfondimenti sul tema dei “linguaggi di guerra”, con un convegno al quale hanno partecipato illustri docenti dell’Università di Cassino , scrittori ed autori di fama nazionale ed internazionale tra i quali gli stessi autori premiati Imre Kertész e Mario RigoniStern.

La celebrazione del Sindaco  per l’anniversario della distruzione di Cassino, avvenuta il 15 marzo del 1943, ha visto la sentita partecipazione di Mario Rigoni Stern che ha portato il suo saluto e il suo augurio alla cittadinanza di Cassino.

Commovente e partecipato l’omaggio che il Premio ha voluto riservare a quest’ultimo, con il coro degli Alpini. In collaborazione con l’ANA, il coro degli Alpini di Latina ha cantato, in  onore di Rigoni Stern e per i partecipanti alla premiazione, i cori tradizionali degli alpini e da vecchio alpino, lo scrittore si è accompagnato a loro.

Comunicati

COMUNICATO STAMPA 14 DICEMBRE 2018
COMUNICATO STAMPA 14 dicembre 2018   Il Premio ...
Leggi tutto... Zoom
Comunicato stampa 5 ottobre 2018
 COMUNICATO STAMPA 5 ottobre 2018 Cassino – liceo ...
Leggi tutto... Zoom
Comunicato stampa CASSINO 6 FEBBRAIO 2018
COMUNICATO STAMPA CASSINO 6 FEBBRAIO 2018 Auditorium del liceo ...
Leggi tutto... Zoom

logo 150 anni italia

2009

2010 manigest

2010 vincitori

2013

top2014